Skip to content

Centri diurni, Fitto: La consegna delle chiavi da parte dei gestori decreta fallimento delle politiche assistenziali di Emiliano

09 luglio 2020

Di seguito dichiarazione del candidato presidente del centrodestra per la Puglia, RAFFAELE FITTO

“La consegna delle chiavi al presidente Emiliano da parte gestori dei Centri Diurni, essenziali nell’assistenza socio-sanitaria perché assistono le persone più fragili della nostra società (anziani non autosufficienti o con decadimento cognitivo, disabili con deficit fisici, psichici e neurosensorali, donne abusate e maltrattate, bambini con disturbo dello spettro autistico etc), è la rappresentazione plastica di come la rete dell’assistenza all’ interno dei Piani di Zona tra Comuni, Asl, volontariato sociale, agenzie educative e privato sociale sia stata completamente smantellata in questi ultimi anni.
La scritta sullo striscione sul quale sono state posate le chiavi è più eloquente di mille parole: ‘IL COVID E’ INFETTIVO LA VOSTRA BUROCRAZIA E’ LETALE’. Emiliano ha messo in ginocchio queste strutture stremandole con una burocrazia assurda tesa più a complicare la loro quotidianeitá anziché dare attuazione ai Piani di Zona per avviare nella mia Regione l’integrazione Socio-Sanitaria attraverso i Piani di Zona per l’assunzione in carico e a lungo termine le persone fragili mediante azioni concrete di assistenza sanitaria e di protezione sociale.
Una brutta pagina che dovrà essere archiviata per sempre, l’assistenza alla fragilità tornare a essere centrale senza corsie privilegiate, senza figli e figliastri”

Centri diurni, Fitto: La consegna delle chiavi da parte dei gestori decreta fallimento delle politiche assistenziali di Emiliano

09 luglio 2020

Di seguito dichiarazione del candidato presidente del centrodestra per la Puglia, RAFFAELE FITTO

“La consegna delle chiavi al presidente Emiliano da parte gestori dei Centri Diurni, essenziali nell’assistenza socio-sanitaria perché assistono le persone più fragili della nostra società (anziani non autosufficienti o con decadimento cognitivo, disabili con deficit fisici, psichici e neurosensorali, donne abusate e maltrattate, bambini con disturbo dello spettro autistico etc), è la rappresentazione plastica di come la rete dell’assistenza all’ interno dei Piani di Zona tra Comuni, Asl, volontariato sociale, agenzie educative e privato sociale sia stata completamente smantellata in questi ultimi anni.
La scritta sullo striscione sul quale sono state posate le chiavi è più eloquente di mille parole: ‘IL COVID E’ INFETTIVO LA VOSTRA BUROCRAZIA E’ LETALE’. Emiliano ha messo in ginocchio queste strutture stremandole con una burocrazia assurda tesa più a complicare la loro quotidianeitá anziché dare attuazione ai Piani di Zona per avviare nella mia Regione l’integrazione Socio-Sanitaria attraverso i Piani di Zona per l’assunzione in carico e a lungo termine le persone fragili mediante azioni concrete di assistenza sanitaria e di protezione sociale.
Una brutta pagina che dovrà essere archiviata per sempre, l’assistenza alla fragilità tornare a essere centrale senza corsie privilegiate, senza figli e figliastri”

Centri diurni, Fitto: La consegna delle chiavi da parte dei gestori decreta fallimento delle politiche assistenziali di Emiliano

09 luglio 2020

Di seguito dichiarazione del candidato presidente del centrodestra per la Puglia, RAFFAELE FITTO

“La consegna delle chiavi al presidente Emiliano da parte gestori dei Centri Diurni, essenziali nell’assistenza socio-sanitaria perché assistono le persone più fragili della nostra società (anziani non autosufficienti o con decadimento cognitivo, disabili con deficit fisici, psichici e neurosensorali, donne abusate e maltrattate, bambini con disturbo dello spettro autistico etc), è la rappresentazione plastica di come la rete dell’assistenza all’ interno dei Piani di Zona tra Comuni, Asl, volontariato sociale, agenzie educative e privato sociale sia stata completamente smantellata in questi ultimi anni.
La scritta sullo striscione sul quale sono state posate le chiavi è più eloquente di mille parole: ‘IL COVID E’ INFETTIVO LA VOSTRA BUROCRAZIA E’ LETALE’. Emiliano ha messo in ginocchio queste strutture stremandole con una burocrazia assurda tesa più a complicare la loro quotidianeitá anziché dare attuazione ai Piani di Zona per avviare nella mia Regione l’integrazione Socio-Sanitaria attraverso i Piani di Zona per l’assunzione in carico e a lungo termine le persone fragili mediante azioni concrete di assistenza sanitaria e di protezione sociale.
Una brutta pagina che dovrà essere archiviata per sempre, l’assistenza alla fragilità tornare a essere centrale senza corsie privilegiate, senza figli e figliastri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *