Skip to content

Programma elettorale

Cultura e turismo.

La Puglia che funziona è una Puglia che punta sulla cultura per lo sviluppo economico e del turismo sostenibile.

La situazione oggi:

La Regione Puglia è dotata di straordinari attrattori naturali e culturali. Lo sviluppo del settore culturale e del turismo in questi anni ha assicurato un importante contributo al PIL Regionale grazie all’impegno e al sacrificio di associazioni, imprenditori che hanno rafforzato l’identità culturale della nostra regione e ne hanno aumentato l’attrattività. Le prime stime sull’impatto della crisi legata al COVID-19 mostrano come il settore nel 2020 potrebbe avere una contrazione fino al 50% rispetto al 2019. Il COVID ha messo in luce alcuni punti deboli della cultura e del settore turistico pugliese soprattutto connesso
alle infrastrutture necessarie per rafforzare il comparto e consentirgli di competere a livello europeo e mondiale. In questi anni, come è emerso, l’assenza di una idea strategica di sviluppo del settore cultura e turismo ha visto la promozione di misure spot finalizzate ad alimentare solo le strutture regionali locali e non le reali esigenze del settore.

Cosa faremo:

Supporteremo la cultura in tutte le sue forme come leva di sviluppo del territorio, dal punto di vista economico e sociale. Dalla musica al teatro, promuoveremo la partecipazione giovanile a tutti i livelli e valorizzeremo in modo sistematico e internazionale le esperienze culturali del territorio. “La Puglia attraverso gli occhi della cultura”, è progetto con il quale non solo la cultura potrà trovare nuova visibilità, ma potrà configurarsi anche e soprattutto come strumento attraverso il quale guardare il presente e il futuro della Regione Puglia in modo innovativo, facendo realmente partecipare tale
comparto alla crescita e allo sviluppo del territorio regionale. Sosterremo il comparto del turismo, promuovendo la cultura, le tradizioni locali in Italia e all’estero attraverso iniziative di promozione del territorio e la valorizzazione di borghi antichi. Svilupperemo un piano di sviluppo turistico ascoltando tutti gli stakeholders. Il settore del turismo non ha bisogno di bonus ma di risorse e garanzie immediate per consentire alle imprese di continuare la loro operatività.

Come lo faremo:

Promuoveremo la partecipazione giovanile
Dalla musica, al teatro, alla scrittura, alle arti visive, al cinema, sarà un obiettivo della Regione promuovere la partecipazione giovanile a tutti i livelli.

Promuoveremo le Orchestre sinfoniche
Favoriremo l’attività delle Orchestre Sinfonica, in modo coordinato anche per favorire la destagionalizzazione del turismo. Verranno stimolati programmi di riorganizzazione e gestione innovativa.

Avvieremo un piano di risanamento dei teatri storici pugliesi, coinvolgendo le compagnie private e finanziando l’articolazione di stagioni teatrali con il coordinamento dei diversi cartelloni a livello regionale
Promuoveremo la diffusione della cultura teatrale attraverso la proposta di percorsi di studio della prosa teatrale internazionale, italiana e in vernacolo, al fine di aumentare nei giovani pugliesi la consapevolezza delle loro origini e tradizioni ma anche l’approfondimento di tematiche più esistenziali promosse dalle produzioni teatrali internazionali.

Rivitalizzeremo i Musei e le Pinacoteche pubbliche e private che insistono sul territorio pugliese
Finanzieremo la realizzazione di mostre di levatura internazionale da organizzare in Puglia e all’estero al fine di promuovere la cultura e il territorio locale e con la costituzione di un Osservatorio artistico che individui e selezioni mostre da presentare sul territorio con il coinvolgimento dei singoli comuni come luoghi privilegiati per esposizioni interattive e diffuse.

Prevederemo misure a sostegno delle imprese del turismo
Attiveremo specifiche misure per sostenere la liquidità delle imprese turistiche nonché le risorse per favorire gli investimenti necessari per il rilancio del settore anche a seguito dell’emergenza Covid.

Prevederemo l’attuazione di un piano di rilancio del settore turistico in Puglia
Il piano si baserà su quattro pilastri: Turismo culturale, Turismo Ambientale, Turismo Religioso, Borghi ed eccellenze territoriali. Punterà a valorizzare gli importanti attrattori culturali di cui la regione è dotata. Ogni piano dovrà prevedere misure idonee per assicurare la sostenibilità dei progetti, assicurando l’integrazione con gli altri attrattori presenti sul territorio nonché con gli operatori locali.

Promuoveremo ogni azione utile a migliorare e rafforzare il rapporto con il mare
Proporremo un piano di iniziative per rendere possibile la fruizione delle spiagge 365 giorni l’anno, realizzando tutti gli interventi infrastrutturali (depurazione etc.) in grado di assicurare una migliore qualità dell’acqua; promuovendo lo sviluppo di pescaturismo in grado di sostenere il reddito dei pescatori attraverso la diversificazione delle attività nei periodi di fermo obbligatorio, sostenendo in ambito nazionale e comunitario la nuova regolamentazione delle concessioni demaniali anche alla luce dell’emergenza connessa al COVID-19.